Contenuto Principale
Sabato, 28 Febbraio 2015

Mai con Renzi, mai con Salvini In evidenza

Postato da  
Vota questo articolo
(0 Voti)
Mai con Renzi, mai con Salvini

Dopo le “esternazioni” dei tifosi olandesi, Roma ha “accolto” quelle degli opposti schieramenti pro e contro Salvini, neo leader della Lega Nord.

Destra e sinistra, appaiono quindi nuovamente una di fronte all’altra come nelle dure contrapposizioni di piazza degli anni ’70, con la polizia nelle sue diverse accezioni a fare da moderatore.

Di quell’idealismo, giusto o sbagliato, non rimane oggi però nulla. A contrapporsi sono gruppi di persone, che hanno lo stesso comune determinatore: la strumentalizzazione del loro agire.

Sono mesi che assistiamo, nell’impassibilità dell’opinione pubblica, alle esternazioni massicce ed alle imposizioni legislative, attuate per decreto, di un presidente del consiglio che non rappresenta nessuno, se non il gruppo di industriali che lo ha insediato a Palazzo Chigi.

Non c’è forma, non c’è sostanza dietro a quel profluvio di promesse di riforme e giustizia sociale, scandito dai palcoscenici mediatici con una sicumera che non ammette repliche.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti, ma l’evidenza dei fatti, tangibile nelle crescenti difficoltà economiche in cui s’imbatte chi lavora veramente e chi il lavoro non lo trova da anni, è negata dai media, intenti a magnificarne l’opera. Ieri, uno dei nostri quotidiani locali, riportava, con soddisfazione, la notizia dell’aumento della benzina, elemento rivelatore dell’arresto della temibile deflazione!

L’orribile nuova legge elettorale, sgomberato il campo dalla possibile intromissione di nuovi pericolosi partitini, scaturenti dall’effettiva volontà popolare, sancita dalla costituzione, consentirà, raggiunto il termine dell’attuale arbitraria legislatura, di pervenire ad elezioni in cui un nuovo paladino dei diritti violati, potrà essere votato da quanti abbiano validi motivi di risentimento per una sinistra che ha rinnegato i propri ideali, assicurando la continuità, sotto altre spoglie, degli stessi fini.

Per questo, quanto di buono c’era a Roma in tormentato sabato di fine febbraio era lo slogan apparso su pezzi di cartone bianco: “Mai con Renzi, mai con Salvini”;

a cui l’evidenza fa aggiungere: hanno gli stessi fini.

 

Mirco Cattani

Letto 636 volte

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Il mercato delle donne
    Scritto da
    Oggi si è inceppato l'iter della nuova legge elettorale di fronte a una questione, quella dell'immissione delle quote femminili che, in base anche al clima sociale e politico formatosi negli ultimi tempi, si riteneva fosse ormai un dato pacificamente acquisito. Sono passati molti anni dalle prime accesissime battaglie in proposito e non dovrebbe più essere necessario fermarsi a spiegare come il sistema brutale del «rendere giustizia» ai gruppi svantaggiati, come è stato fatto negli Stati Uniti d'America per i neri e le donne, fissando in partenza le quote a loro riservate nelle sfide politiche, nei concorsi universitari, nelle borse di…
    Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto