Contenuto Principale
Domenica, 18 Maggio 2014

Il Trentino visto da un socialista

Postato da  

Titolo: Il Trentino visto da un socialista

Autore: Benito Mussolini

Editore: La Finestra, Trento 2003

La riedizione di un libro, tra i migliori scritti da Benito Mussolini giornalista, apparsa nel 1911 a Firenze, per i tipi della Casa editrice Italiana di A.Quattrini, è un’occasione per  “leggere” come fosse la Trento asburgica del primo decennio del novecento.

Un sintetico modo per comprendere il fondamento italico del Trentino ed i caratteri di quella “tipicità” che alcuni decenni dopo, intervenne a giustificare la concessione dell’Autonomia speciale, oggi considerata immotivato privilegio.

La Trento austriaca, irredenta, saldamente tenuta da una guarnigione che, forte di 3000 uomini, oltre ai funzionari pubblici, valeva il 10% della popolazione residente, fornendo un cospicuo contributo all’economia della città, anelava silentemente all’affrancamento politico, trovando sostenitori in tutte le diverse visioni politiche della propria società.

Ciò, mentre nell’Italia sabauda, anche gli italiani colti avevano scarsa conoscenza di questa città e dei territori montani che la circondano, che si reputavano italici, ma nei quali si riteneva fosse parlato il tedesco e, talvolta, che fossero bagnati dal mare, per l’associazione che se ne faceva con Trieste.

Per il vero, capita ancora e non raramente, in quest’Italia dove la geografia non è più materia d’insegnamento scolastico e nella quale sono invece note isole e atolli remoti dispersi negli oceani, che qualcuno ritenga Trento e Trieste località prossime, tanto quell’atavico desiderio d’italianità che scaturì dal rinnovato orgoglio nazionale delle guerre d’indipendenza, ha saputo tramandare ai posteri anche se solo per associazione fonica.

Un libro da leggere, con curiosità, ma anche con attenzione per la sua attualità ed un merito alla piccola editrice trentina che l’ha riproposto.

Mirco Cattani

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • IL #FERTILITY DAY
    Scritto da
    di Diego Fusaro V’è un antico e forse non rincuorante adagio che dice che quando si è toccato il fondo non resta altro da fare che scavare. E così quasi sempre avviene. Ed è anche avvenuto in questi giorni di fine agosto. In questa luce propongo di leggere la vicenda – che tanto ha fatto discutere nella nuova agorà alienata delle reti sociali – del cosiddetto Fertility Day. Si tratta, a quanto pare, di una giornata consacrata alla sensibilizzazione sulla natalità e sull’esigenza di fare figli, “per richiamare l’attenzione di tutta l’opinione pubblica sul tema della fertilità e della sua…
    Leggi tutto...

Utenti online

Abbiamo 839 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto