Contenuto Principale
Domenica, 29 Novembre 2015 16:07

La politica della mancia renziana

La politica della mancia renziana

La sensazione è che fra non molto gli italiani passeranno dall’intorpidimento di un sogno all’angoscia di un incubo.

Nel Paese c'è ancora un'inspiegabile, ma incrollabile voglia di dare fiducia all'attuale presidente del Consiglio: forse per mancanza di alternative, forse perchè dopo quasi dieci anni di crisi nera si spera che qualcosa possa cambiare, almeno qualcosa. Peccato però che buona parte di questa fiducia venga puntualmente e letteralmente comprata dal premier fiorentino con l'abominevole idea della mancia, più o meno generosa a seconda dei punti percentuali che vuole recuperare nell'imminenza delle elezioni.

Pubblicato inNazionale / Estera
Il nuovo Senato di Renzi abroga il diritto di voto

Se le istituzioni europee nel loro attuale assetto rappresentano un pallido simulacro di democrazia, l'Italia è riuscita a creare qualcosa di peggiore: le modifiche costituzionali, che sono contenute nel cosiddetto DDL Boschi e che disegnano il nuovo Senato appena varato dal governo Renzi, sono la pietra tombale per la sovranità popolare in Italia.

Pubblicato inNazionale / Estera
Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Discorso della servitù volontaria
    Scritto da
    Titolo: Discorso della servitù volontaria Autore: Etienne De la Boétie (Filosofo e umanista, 1530-1563) Editore: Classici Feltrinelli Talismano dei disobbedienti, manifesto segreto di ogni libertario: il Discorso della servitù volontaria è un capolavoro clandestino che non perdona. L’autore sostiene che i tiranni detengono il potere perché sono i sudditi a concederglielo volontariamente (servitù volontaria), preferendo la sicurezza di vivere miseramente alla dubbia speranza di vivere agiati;
    Leggi tutto...

Utenti online

Abbiamo 290 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto