Contenuto Principale
Putin al centro della politica internazionale

Durante l’inizio settimana, Putin è stato al centro della politica internazionale con un giro d’incontri che dimostrano l’acquisita centralità del Cremlino sui più scottanti dossier internazionali, con buona pace di quanti sostengono la ghettizzazione di Mosca; un peso politico che Putin intende sfruttare – come dargli torto – ad esclusivo beneficio del suo Paese.

Pubblicato inNazionale / Estera
ZH – L’EUROPA PROPONE “RESTRIZIONI SUI PAGAMENTI IN CONTANTI”

Dopo l’esperimento dell’India, la Commissione Europea sta portando avanti un’iniziativa per limitare l’uso del contante nell’Unione, adducendo come motivazione la lotta alla criminalità e al terrorismo.

Pubblicato inNazionale / Estera
Sarà l’Ungheria ad aggiungersi per la prossima uscita dall’Unione Europea?

di  F. William Engdahl

Sarà l’Ungheria la prossima nazione ad uscire dalla traballante ‘Unione europea? La questione non è affatto così inverosimile come potrebbe sembrare. Il 2 ottobre, gli elettori in Ungheria parteciperanno a un referendum nazionale per votare se acconsentono alla immissione forzata di migranti in Ungheria da parte dell’UE oppure no.

Pubblicato inNazionale / Estera
La pista del sangue dietro la conservazione dell'Unione Europea

Esiste il caso, oppure è tutto già predeterminato dal destino o modellato dal libero arbritrio dell'uomo?

Pubblicato inNazionale / Estera
Il collasso dell’Unione Europea: il ritorno alla sovranità nazionale?

Immaginate che l’Unione Europea debba crollare domani, o comunque a breve: gli europei scenderebbero nelle strade a ballare. La UE è diventata un autentico serbatorio di paura e terrore: sanzioni economiche, punizioni, militarizzazione, abolizione dei diritti civili per gran parte degli europei.

Pubblicato inNazionale / Estera
Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Il dibattito su Miss Italia, il ruolo della donna e la crisi del bello
    Scritto da
    In questi giorni, sulla stampa locale imperversa la discussione relativa alla proposta di Margherita Cogo, di non finanziare più il concorso di Miss Italia in Trentino. Le motivazioni addotte riguardano l’uso di denaro pubblico per un concorso che, si dice, contribuisca a promuovere la mercificazione dell’immagine della donna. Per contro gli organizzatori ne esaltano l’importanza, sia dal punto di vista turistico, sia per le opportunità lavorative date dalla visibilità che esso offrirebbe alle aspiranti miss, nonché alla presunta sicurezza in se stesse che queste ragazze acquisirebbero sfilando in passerella. La riflessione che ne scaturisce leggendo i vari dibattiti, non riguarda…
    Leggi tutto...

Redattore

Utenti online

Abbiamo 203 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto